“Cheerleader Camp” (1988)


Cheerleader Camp (conosciuto anche come Bloody Pom Poms) è un film del 1988, diretto da John Quinn. La particolarità del film in questione è il fatto che unisce il genere slasher-horror, molto in voga negli anni ottanta, con il filone cheerleader, nato e sviluppatosi negli anni settanta con film come The Cheerleaders (Paul Glicker, 1973); ne va da sé che l’elemento thrilling è mitigato con toni tipici della commedia all’americana e da qualche (a dire il vero molto rara) scena ad elevato tasso erotico.


Trama:

Un gruppo di cheerleaders giungono presso un camping per sottoporsi ad una gara indotta per decretare la migliore ragazza pom-pom dello stato; con loro ci sono anche due ragazzi: uno è il fidanzato di una loro, ma che fa il marpione un po’ con tutte, l’altro un burlone obeso. Nel camping ad attenderli ci sono altri gruppi di cheerleaders, un’insegnante disinibita, un cuoco tisico, un ambiguo tuttofare e lo sceriffo. Un giorno viene trovato il cadavere di una ragazza; si pensa ad un suicidio, visto che ha le vene dei polsi recise. Ma i fatti che seguiranno dimostreranno che si trattava di un omicidio: infatti per il camping si aggira un serial killer che a poco a poco uccide chiunque gli capiti a tiro seminando il panico tra tutti i presenti.


Commento:

Cheerleader Camp non ha particolari meriti riguardo al filone in cui si inserisce: la trama è scontata sebbene strizzi un po’ l’occhio alla commedia erotica all’americana, gli omicidi non sono particolarmente originali e gli effetti speciali sono al di sotto della media. Uno dei pochi motivi di interesse che la pellicola può presentare effettivamente è proprio la commistione del genere slasher con il filone cheerleader, ma ad un’occhiata più attenta comunque si può ravvisare come film slasher più o meno simili fossero già stati realizzati negli anni precedenti con risultati decisamente migliori (il celeberrimo Friday the 13th, per esempio, non differisce di molto).

Per esempio in molti film del genere precedenti a Cheerleader Camp venivano alternati omicidi sanguinolenti a gag comiche o a scene di sesso; anche qui tra l’altro sembra che l’assassino, come nella migliore tradizione del filone slasher, faccia fuori chi man mano palesi comportamenti troppo disinibiti. In generale comunque il film appare debole, decisamente trash e pure sottotono dal punto di vista del tasso erotico (ci sono solo un paio di scene meritevoli nei primi minuti della pellicola, poi si vede poco e niente). In definitiva Cheerleader Camp è un film evitabile, consigliato solo agli amanti dello slasher-horror di serie b per farsi due risate.


Video:
Trailer del film.


Valutazione: 47/100


Film collegati:

Influenze:

Film ispirati:

Film simili:

Friday the 13th (1980)

Sleepaway Camp (1983)

-

-


Lascia un commento

Archiviato in comedy, erotika, horror, slasher, thriller, trash

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...