“Carrie” (1976)


“It was bad, Mama. They laughed at me.”

Carrie (conosciuto in Italia con il titolo Carrie – Lo sguardo di Satana) è un film del 1976, diretto da Brian De Palma.


Trama:

Carrie White, adolescente complessata per l’educazione sbagliata ricevuta dalla madre, è lo zimbello della classe e un giorno subisce le derisioni delle compagne perché, mentre è sotto la doccia, senza alcuna istruzione preventiva subisce le mestruazioni. Sue, una compagna più sensibile, si pente e convince il proprio ragazzo, Tommy Ross, a far da cavaliere a Carrie nel prossimo ballo di fine corso. Un’altra compagna, Chris, punita da una professoressa per il suo atteggiamento verso Carrie, decide invece di vendicarsi.


Commento:

Sempre nel 1976, oltre ad Obsession, De Palma fa uscire nelle sale anche Carrie, lo sguardo di Satana (Carrie), il suo primo vero grande successo di pubblico, tratto da un romanzo di Stephen King. Lasciando momentaneamente da parte le ossessioni hitchcockiane, il regista ritorna sull’horror più truculento e visionario, trattando il tema dei poteri esp e rinverdendo i suoi fasti sanguinolenti lasciati assopiti dopo Phantom of the Paradise.

Le scene che rimangono impresse nella memoria sono quelle più orrorifiche: innanzitutto l’apertura del film in cui Carrie sotto la doccia dello spogliatoio femminile della sua scuola “scopre” le prime mestruazioni (la scena della doccia, anche questa un classico hitchcockiano, ritornerà puntualmente in svariati film successivi del regista), poi l’incendio scatenato da Carrie durante il ballo di fine anno scolastico e la vendetta della protagonista nei confronti della madre (senza dimenticare tuttavia il finale nel finale, che detterà scuola un po’ a tutto il genere nei decenni successivi).

Ma, scene sensazionali a parte, Carrie è prima di tutto il dramma della diversità: la ragazza “strana” Carrie, interpretata da una formidabile Sissy Spacek, vive la sua vita oscillando tra le frustrazioni a cui la sottopone la madre integralista cristiana e il terrore di interagire con le sue “mostruose” compagne di classe. In tutta la vicenda proprio Carrie sembra essere l’unico personaggio “normale”, laddove tutti gli altri (madre e compagne) appaiono come dei mostri per via del loro comportamento.


Video:
Trailer del film.


Valutazione: 78/100


Film collegati:

Influenze:

Film ispirati:

Film simili:

A Nightmare on Elm Street (1984)


Lascia un commento

Archiviato in drama, horror

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...