Der Ruf der Blonden Göttin (1977)


Der Ruf der Blonden Göttin è una produzione svizzera diretta da Jesus Franco. Conosciuto anche come The Call of the Blonde Goddess, Voodoo Passion e – in Italia – Porno Shock (sic).


Trama:

Moglie da appena quattro settimane di Jack Owens, Susan lascia Londra per ricongiungersi con il marito nell’isola caraibica di Haiti, in cui questi è console. Fragile d’animo la donna diventa subito vittima dei riti ‘vodoo’.


Commento:

Curioso prodotto di fine anni settanta che cerca di sfruttare la scia esotika-erotika di Emanuelle Nera, Il Dio Serpente, e via dicendo, sfruttando quindi al meglio sia l’atmosfera lasciva dei mari caraibici che le varie bellezze presenti nello staff (Ada Tauler, Rita Moreno, Aida Gouveia, Ly Frey, Sandra Daenliker). Alla regia c’è il prolificissimo Jesus (Jess) Franco, nome tutelare del cinema cult, alla sua quindicesima (!) e ultima produzione svizzera, che ha il merito di saper legare in modo abbastanza convincenti le varie sequele erotiche (scopo principale della pellicola come nella migliore tradizione exploitation di quegli anni) ad una trama fondata sui riti esoterici haitiani del Voodoo.

Più che a scene horror assisterete (oltre alle già nominate scene erotiche spesso al limite con l’hardcore) a bizzarre visioni e riti collettivi in cui i partecipanti danzano in trance sul ritmo dei tamburi, visioni indotte tra la soglia della realtà e del sogno, omicidi compiuti inspiegabilmente in stati di lucid dreaming. Il film ricorda anche alcune pellicole del filone thriller cospirativo: viene subito in mente Rosemary’s Baby ma il paragone con gli italiani Tutti i colori del buio, La corte notte delle bambole di vetro e Il profumo della signora in nero appare più calzante. Le musiche tribali composte da Walter Baumgartner calano lo spettatore nel clima a metà tra l’erotico e il paranoico con cui il regista vuole imbrigliare lo spettatore. A patto che quest’ultimo sia disposto a non prendere troppo sul serio la visione. Nonostante qualche tempo morto nella prima ora, la pellicola si raddrizza con un finale avvincente fino all’ultimo.


Video:
Film completo su Youtube.

Valutazione: 69/100


Film collegati:

Influenze:

Film ispirati:

Film simili:

Rosemary’s Baby (1968)

Il dio serpente (1970)

Emanuelle Nera (1975)

La ragazza dalla pelle di luna (1972)

La corta notte delle bambole di vetro (1971)

Amore Libero – Free Love (1974)

Tutti i colori del buio (1972)

Il profumo della signora in nero (1974)


Lascia un commento

Archiviato in erotika, esotika, exploitation, mystery, psychedelic, psychological thriller, sexploitation, thriller

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...