Archivi tag: uccisione di animali

“Mondo Cane” (1962)


Mondo Cane è un film documentario del 1962, diretto da Paolo Cavara, Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi. Sebbene il primo vero mondo-movie sia stato Europa di notte (1959, Blasetti/Jacopetti), Mondo cane è considerato il capostipite di questo filone cinematografico di documentari sensazionalisti, volto a impressionare il pubblico mostrando usi e costumi insoliti, stravaganti e grotteschi delle etnie di tutto il mondo. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in documentary, esotika, mondo

“Cannibal Ferox” (1981)


Sono stata una stupida a cercare fuori da New York le motivazioni del cannibalismo. Proprio noi, che vantiamo una civiltà superiore, siamo i responsabili della loro ferocia.

Cannibal Ferox è un film del 1981, diretto da Umberto Lenzi. Si tratta del suo terzo contributo al filone cannibal, avendo diretto Il paese del sesso selvaggio nel 1972 e Mangiati vivi! nel 1980. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in adventure, cannibal, crime, drama, esotika, exploitation, horror, splatter

“Il paese del sesso selvaggio” (1972)


Il paese del sesso selvaggio (noto all’estero con i titoli Man from the Deep River e Sacrifice!) è un film diretto da Umberto Lenzi e scritto da Francesco Barilli e Massimo D’Avak (anche se l’autrice del soggetto è Emanuelle Arsan, inventrice dell’omonima eroina cinematografica del filone esotico). Uscito nel 1972, è considerato l’iniziatore del filone cannibal. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in adventure, cannibal, drama, erotika, esotika, exploitation

“The little girl who lives down the lane” (1976)


Il loro gioco è fingere. Sai, consiste nel fare finta di vivere senza vivere veramente. Se stessi a sentire loro, sarei come loro.

The little girl who lives down the lane (conosciuto in Italia come Quella strana ragazza che abita in fondo al viale) è un film del 1976, diretto da Nicolas Gessner, basato su un racconto di Laird Koenig pubblicato nel 1974. Il film, che è considerato un cult movie anche e soprattutto grazie all’interpretazione mozzafiato di una Jodie Foster allora solo quattordicenne, unisce elementi drammatici e romantici, oltre a inglobare nella trama situazioni del genere giallo e thriller. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in drama, mystery, psychological thriller, romance, thriller

“Oedipus Orca” (1977)




Oedipus Orca è un film di Eriprando Visconti, nipote del ben più noto Luchino, uscito nel 1977. E’ il seguito di La Orca, suo film dell’anno precedente: laddove esso terminava con la liberazione di Alice, precedentemente sequestrata da una banda di giovani criminali, Oedipus Orca narra la ricongiunzione della ragazza alla sua famiglia dopo il ritorno a casa. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in drama, erotika, exploitation, porno

“The Hills Have Eyes” (1977)


The Hills Have Eyes (uscito in Italia come Le colline hanno gli occhi) è un film del 1977, diretto da Wes Craven, ispirato in parte alla leggenda di Sawney Bean. Nel 1985 uscì il seguito, The Hills Have Eyes Part II, sempre diretto da Craven; mentre nel 2006 Alexandre Aja diresse egregiamente il remake omonimo dell’orginale. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in cannibal, exploitation, horror, rape and revenge, slasher, thriller

“Maladolescenza” (1977)


Vuoi giocare all’amante felice,
fingere di piangere, un funerale?
Vuoi vivere, vivere per sempre,
vivere nel gioco, che diventa reale?
Sdraiarsi tra i fiori per terra,
e dimmi, vuoi giocare alla morte?

Maladolescenza (il titolo originale, essendo stato girato in Austria per aggirare la censura italiana, è Spielen wir Liebe) è un film estremamente controverso del 1977, diretto da Pier Giuseppe Murgia (che tra l’altro negli anni a seguire inventerà il format della trasmissione tv Chi l’ha visto?). L’interpretazione di due attrici non ancora dodicenni e la presenza di numerose scene di nudo, sesso e violenza ne hanno decretato una fama maledetta, ma lo spettatore che saprà assistere al film senza pregiudizi potrà essere in grado di scorgere dietro questa superficie exploitation un valore intrinseco realmente sussistente. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in black comedy, drama, erotika, exploitation, fairy tale